Le vacanze nel mare delle Seychelles, quale isola scegliere

Le Seychelles rappresentano nelle immagini collettive il posto migliore per fare le vacanze al mare, quello per eccellenza in cui trovare palme, spiaggia finissima e mare blu cristallino popolato di pesci. In effetti è così, un vero paradiso terrestre, per avere idea di quello che ci aspetta andatevi a riguardare il film "Cast away" con il naufrago Tom Hanks, girato tutto alle Seychelles, oppure Emmanuelle, o ancora alcune pubblicità della Bilboa. L'ambientazione è riconoscibile.
Dobbiamo, per esperienza personale, smentire anche la reputazione di isole care, di elitè. Partiamo innanzitutto dal viaggio:

-come arrivare in questo piccolo arcipelago che dista circa 2mila chilometri dalle coste africane?
In aereo, per noi italiani la soluzione migliore è prendere la compagnia di bandiera locale, Air Seychelles, parte da Roma e garantisce un buon rapporto prestazioni-prezzo, si possono spendere anche "solo" 700 euro per un volo andata e ritorno, dipende dal periodo. Oppure optare per altre compagnie europee come Air France che garantisce molti voli, partendo però da Parigi o le compagnie arabe che però fanno sclo a Doha o a Dubai.

-quale periodo scegliere per andare alle Seychelles?
non c'è un periodo particolare, in queste isole soffiano costantemente venti alisei che si alternano durante l'anno, se andate nella nostra cosrrispondente estate la pioggia è minore ma il vento tira piu' forte ed il mare è piu' mosso, se andate durante il nostro inverno troverete piu' pioggia ma meno vento e mare piu' calmo. In ogni caso alle Seychelles piove, ve ne accorgerete dalla rigogliosa vegetazione che appunto, per crescere, ha bisogno di acqua.

-dove alloggiare alle Seychelles:
dormite nelle guest house, è il modo migliore per spendere di meno, se ne trovano alcune anche per 50 euro a notte, tutto compreso e spesso con uso della cucina. Sono gestite solitamente da europei, ma non mancano quelle governate dal gente del posto. Accoglienti e pulite non vi deluderanno, se invece amate il lusso scegliete i resort o gli hotel, in questo caso si chè le Seychelles diventano care.

-cosa mangiare alle Seychelles:
se la vostra permanenza sarà sulle due isole piu' piccole, Paslin e La Digue, ci sono degli ottimi ristorantini sulla spiaggia per il giorno e altrettanti nella parte interna per la sera. Costano poco e la cucina creola è a base di riso e pesce. Se avete la cucina potete cucinare da voi, esistono dei piccoli bazar alimentari oltre a venditori di frutta e verdura.

-quale isola delle Seychelles scegliere:
un consiglio di itinerario potrebbe essere questo: escludete l'isola principale, Mahè, ma orientatevi su Praslin, ma soprattutto vivete l'esperienza di stare almeno 3-4 giorni a La Digue. L'aeroporto internazionale si trova a Mahe, da qui potete prendere dei piccoli aerei sempre di Air Seychelles che vi porteranno a Praslin, da qui ci sono dei battelli che fanno rotta per La Digue (non esiste aeroporto qui). Questi piccoli "twin-hotter" sono un po' costosi, altrimenti c'è l'opzione "Cat-Coco", catamarani veloci che collegano la capitale a Praslin, ma non si discostano di molto come prezzo. Da Praslin a La Digue invece ci sono battelli abbastanza economici vista la vicinanza delle due isole.

Come dicevamo la vacanza ideale potrebbe essere 4-5 giorni a Praslin, 4-5 giorni a La-Digue e l'ultimo giorno a Mahè per essere pronti il giorno seguente a prendere i voli che vi riporteranno in Europa. Intendiamoci, Mahè non è brutta ma è piu' trafficata, è la capitale, ci sono le auto, non è la vera vita da spiaggia che potrete godere nelle isole piu' piccole.

-i mezzi di locomozione alle Seychelles
Se siete "comodini" potete affittare delle auto, ma Praslin si gira può girare con gli autobus locali, sono economicissimi, ma coloratissimi, anche un po' scassoni. Dividerete il bus con la popolazione locale di una bellezza e gentilezza sconvolgente. A La Digue invece è consigliato affittare le biciclette, circa 5-6 euro al giorno, potete lasciarle sulla spiaggia ed utilizzarle per raggiungerla. Per arrivare ad alcune spiaggie dovrete passare per dei sentieri tortuosi e scalare un pochino dei costoni pieni di vegetazione, ma quello che troverete ripagherà la fatica. Spiaggette semideserte tutte per voi ed acqua cristallina, tuffatevi!