Broadstairs le vacanze al mare in Inghilterra sulle orme di Dickens

Probabilmente trascorreva le sue vacanze al mare mentre scriveva David Copperfield. Parliamo di Charles Dickens che avrebbe alzato lo sguardo per cercare ispirazione nel mare incorniciato dalla finestra di casa. Soggiornava infatti nella Bleak House, elegante maniero in cima a una scogliera, affacciato sul porto di Broadstairs. E quando passeggiava per le strade della cittadina incontrava altri scrittori e artisti, gentiluomini e potenti londinesi in quantità. Perché nella prima meta dell'Ottocento, complice la relativa vicinanza a Londra (solo 130 chilometri), questa località sull'isola di Thanet, nell'East Kent, era fiorita come luogo di villeggiatura privilegiato dalla
migliore società britannica. Perfino Vittoria, ancora principessa e futura regina, amava visitare Broadstairs per fuggire alle nebbie londinesi. L'elenco dei turisti illustri, comunque, e d'oro: per rimanere fra gli scrittori, da Daniel Defoe a Samuel Taylor Coleridge, da Oscar Wilde ad Hans Christian Andersen. Oggi qui per le vacanze al mare londinesi non si arriva più in battello a vapore o dopo giornate di viaggio su strade polverose. Dalla City bastano appena due ore di treno per ritrovarsi in un borgo marinairo che ha mantenuto intatto il suo ingenuo sapore, fatto di basse case dai mattoni rossi con balconi in ferro battuto e di ampie scalinate (le broad stairs appunto) che portano al mare. Molte dimore d'epoca sono diventate alberghi per un turismo sofisticato in cerca dello stile realmente British. Nelle calde giornate d'estate, le sette spiagge (molto belle) di Broadstairs e dell'annessa cittadina gemella Saint Peters si animano di bagnanti che si godono la tranquillità di acqua e sabbie pulite, meritevoli della prestigiosa bandiera blu. C'è chi punta verso la defilata e tranquilla Kingsgate Bay oppure verso la Botany Bay, delimitata da alte pareti di gesso bianco per oziare chiacchierando al ritmo delle onde e dei gelati serviti al chioschetto sulla spiaggia. Quando il vento è teso e la marea è alta, i giovani più sportivi vanno alla Joss Bay con le tavole da surf. Alla sera, si riempiono i pub, i bar-caffè e i ristorantini della zona vecchia di Broadstairs. dove è obbligo mangiare frutti di mare e molluschi.

Le chiamano Town Trails, piste urbane: sono passeggiate a tema architettonico in mezzo agli edifici storici di Broadstairs, guidate e gratuite. Tempo permettendo, partono tutti i sabato pomeriggio alle 14 dal Suzannes Gift Shop, in Victoria Parade. D'obbligo rendere omaggio allo scrittore Charles Dickens; a Broadstairs esistono ben due case museo: la Dickens House (www.dickenshouse.co.uk) e la Bleak House (www.bleakhouse.info).
Etichette: